Transportation Design

Nuova Vespa Elettrica presentata a Eicma 2016

Verrà prodotta nella seconda metà del 2017

Una Vespa elettrica, per affrontare la sfida della mobilità del futuro: viene presentato in questi termini a Eicma 2016 alla fiera di Rho dal presidente e ad del gruppo Piaggio Roberto Colaninno il nuovo progetto della Piaggio, la cui produzione e commercializzazione partirà nella seconda metà del 2017.

Nuova Vespa Elettrica presentata a Eicma 2016

Nuova Vespa Elettrica presentata a Eicma 2016

È stata il simbolo della motorizzazione del primo dopoguerra e ha coltivato il suo mito fino ad oggi. Da sempre innovativa, fosse anche solo per il design, la Vespa si propone ancora di fare da traino all'innovazione italiana con il lancio di un modello ibrido.
Il gruppo Piaggio, la cui tradizione nelle motorizzazioni elettriche risale alla metà degli anni '70 e che ha lanciato il primo e più diffuso scooter ibrido, investe nella mobilità elettrica del futuro presentando a Eicma 2016 il progetto Vespa Elettrica.
Piaggio sta valutando "i più avanzati attori a livello mondiale" per sviluppare insieme soluzioni tecnologiche innovative di motorizzazione elettrica. Questo concept si tradurrà nella versione finale di Vespa Elettrica, le cui produzione e commercializzazione sono previste nella seconda metà del 2017.
La Vespa Elettrica manterrà lo stile, l'agilità, la facilità di utilizzo e il piacere di guida della Vespa di sempre con l'aggiunta di tecnologiche e innovative soluzioni di connettività. Piaggio ricorda che oltre quattro miliardi di persone, dei sette che popolano la Terra, vivono e operano in grandi centri urbani. Nuove megalopoli stanno sorgendo e, sempre più interconnesse tra loro, saranno il motore dello sviluppo economico e sociale. Oggi quasi l'80% del Pil mondiale si genera in questi grandi aggregati urbani che però consumano anche l'80% dell'energia globale e che continueranno ad attrarre popolazione accrescendo ancora le loro dimensioni, rischiando il collasso sociale a causa dei problemi di vivibilità. Le prime 600 città del mondo accolgono già oggi il 20% della popolazione generando oltre il 50% della ricchezza planetaria. Il mondo della mobilità, si trova di fronte a un cambio di scenario e la propulsione elettrica, nei suoi sviluppi più avanzati, è oggi la soluzione privilegiata per le esigenze di questa nuova mobilità.

10 novembre 2016
archimagazine