Transportation Design

Richard Branson presenta Baby Boom: il super jet più veloce al mondo

Da New York a Londra in 3 ore e 15 minuti

Il magnate Richard Branson sposa la startup del Colorado e fa suo il progetto: pronto per volare come prototipo a fine 2017, voli di linea dal 2023.
Il progetto, denominato XB1, sta lavorando da alcuni anni un gruppo di super esperti di volo del Colorado che hanno trovato in Branson un potente alleato.

Baby Boom, il super jet più veloce al mondo

Baby Boom, il super jet più veloce al mondo

La startup sarebbe pronta a far decollare il prototipo in scala 1:3 del nuovo jet supersonico entro dodici mesi.
Il Baby Boom secondo quanto rivelato dallo stesso Branson, sarebbe in grado di surclassare il mitico Concorde per velocità di oltre il 10%.

Baby Boom, il super jet più veloce al mondo

Baby Boom, il super jet più veloce al mondo

In pratica si potrà volare da New York a Londra in poco più della metà del tempo necessario oggi per coprire la tratta, 3 ore e 15 minuti, una ventina di minuti in più nel senso opposto.
Il prezzo stimato del biglietto va da 5mila dollari andata e ritorno e "soli" 45 posti disponibili nella versione "comoda" o 55 in quella più commerciale che costerà qualcosa meno.
La velocità di crociera supera Mach 2,2 grazie alla spinta di tre motori General Electric J85-21 senza afterburner.

Baby Boom, il super jet più veloce al mondo

Baby Boom, il super jet più veloce al mondo

Il "Baby Boom" presentato nei giorni scorsi a Denver in Colorado dal costruttore Boom Technologies, anche nelle linee ricorda molto il Concorde: le ali a delta, ad esempio, sono una caratteristica del defunto superjet anglo-britannico.
Ma con una marcia in più: la velocità di crociera arriva in pratica a circa 2.300 chilometri all'ora. E la compagnia "madrina" del progetto, Virgin, tanto per tenere in caldo la realizzazione, ne avrebbe già ordinati dieci.
L'attesa per il primo volo sperimentale durerà ancora un anno e nel 2023 il via al servizio commerciale.

18 novembre 2016
archimagazine