Arte

Maria Cristina Carlini riceve il Premio Ignazio Silone per la Cultura 2009

Roma - Piazza del Campidoglio
Mercoledì 10 giugno 2009

Mercoledì 10 giugno 2009 Maria Cristina Carlini riceverà il Premio Ignazio Silone per la Cultura XVII edizione, a conferma dell'importante contributo dell'artista al mondo dell'arte e della cultura.
Il prestigioso riconoscimento si aggiunge ai tanti già ricevuti, tra i quali si ricordano il premio "Artista dell'anno" ottenuto nel corso della XV edizione del "Premio delle Arti" e il "Premio della Cultura".

Storia del Premio Ignazio Silone per la Cultura
Il Premio è stato istituito nel 1988 dal "Coordinamento Nazionale dei Circoli di Cultura Ignazio Silone" nel decimo anno della morte e presieduto dal Ministro On. Pierluigi Romita fino alla XIII edizione del 2001.
Nel 1998 il Premio ha assunto carattere internazionale.
Dal 2001 il Premio Silone, in precedenza annuale, è diventato biennale con da tre a cinque premiati, nelle categorie: Arti visive - Cinema, Pittura, Scultura, Scenografia, Fotografia; Musica - Composizione, Direzione d'Orchestra, Concertistica; Scrittura - Letteratura, Giornalismo, Poesia, Saggistica, Drammaturgia.
Dalla XIV edizione, il presidente del Premio è il prof. Adriano Villata.

Attività del 2009 di Maria Cristina Carlini
Maria Cristina Carlini sta terminando a Parigi un'importante esposizione di sculture monumentali nelle vie del centro storico ed è attualmente impegnata in una significativa mostra dal titolo "Maria Cristina Carlini. Inventario Contemporaneo" che vede le sue opere protagoniste nella città di Loreto fino al 3 maggio.
Dal 4 maggio al 20 luglio la città di Madrid espone alcune sue sculture monumentali per le strade della città, in Calle Mayor, Paseo de la Castellana, Calle de Juan Bravo, Plaza Alfredo Mahou, oltre a diversi bozzetti, gigantografie e sculture che possono essere ammirati presso l'Istituto Italiano di Cultura dal 9 maggio al 4 giugno.
Il Museo Guggenheim di Venezia sabato 5 settembre ospiterà Incontro con l'artista, durante il quale interverranno il Direttore del Guggenheim e i Presidenti dell'AICA International e dell'INAC. Verrà inoltre presentato un volume dedicato all'artista con testi di venti critici internazionali e fotografie che ne illustrano il percorso artistico. In sala si potranno ammirare una grande scultura e gigantografie delle opere.

Attività future di Maria Cristina Carlini
Di grande prestigio gli eventi di Maria Cristina Carlini in programma per il 2010 tra cui spiccano, in Cina, la partecipazione alla Biennale di Pechino e la personale all'Università di Ginang durante la quale si terranno tre lezioni sulle sculture monumentali dell'artista e le sarà conferita la laurea honoris causa.
Anche negli Stati Uniti la scultrice esporrà i propri lavori in prestigiose sedi pubbliche di diverse città tra cui Miami, Denver e New York.

Cenni biografici
Maria Cristina Carlini ha esposto in numerosi luoghi pubblici e privati sia in Italia che all'estero.
Fra questi ricordiamo: nel 1992 a Parigi partecipa a "Découvertes 92" al Grand Palais con una presentazione di Elena Pontiggia; nel 2004 a Roma in Sant'Ivo alla Sapienza Archivio di Stato presenta una personale promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali dal titolo "Tracce e Luoghi"; nel 2005 tiene una personale a Torino, nel complesso Monumentale di Palazzo Reale, promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dal titolo "Le stanze" a
cura di Carlo Franza. Ancora nel 2005 una sua personale "Reperti" presso il Museo Nazionale di Villa Pisani a Strà-Venezia, promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, a cura di Carlo Franza.
Nel 2008 espone una personale sia alla Biblioteca Nazionale di Cosenza dal titolo "La Vittoria di Samotracia", promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali a cura di Giovanna Barbero, sia all'Archivio di Stato di Milano, Palazzo del Senato, rassegna a cura di Gillo Dorfles.
Nell'aprile 2009 la città di Parigi ospita, nella Mairie del V arrondissement e per le strade, le sue sculture nella mostra "Maria Cristina Carlini. Sculture nella città", a cura di Luciano Caramel.

Alcune delle sue monumentali sculture sono collocate in modo permanente presso i Musei Civici di Pesaro (2005), l'Archivio Centrale dello Stato di Roma Eur (2006), la Corte dei Conti di Milano (2007), la nuova Fiera di Milano a Rho (2008) e a Cosenza in piazza dei Valdesi (2008).

Numerosi suoi importanti cataloghi sono editi da Verso L'Arte Edizioni, in diverse lingue, con testi di autorevoli critici.