Arte

Felice Casorati. Dipinti, sculture, disegni. 1907-1963

Torino - Galleria Mazzoleni
Dall'11 ottobre 2007 al 15 gennaio 2008

Una mostra di Felice Casorati è sempre un evento di grande interesse specialmente a Torino, la sua città d'elezione.

Ritratto di Signora  o ritratto della sorella Elvira, 1907

Felice Casorati
Ritratto di Signora o ritratto della sorella Elvira, 1907

Ritratto di Signora  o ritratto della sorella Elvira, 1907

Felice Casorati
Il Vecchio, 1923
Olio su tavola - Dim: 31 x 25 cm

Soprattutto quando si tratta di un'ampia retrospettiva come questa proposta dalla Mazzoleni Arte Moderna, la terza dopo quelle del 1993 e del 1999-2000.

Per questa occasione sono state selezionate più di quaranta opere (una trentina di dipinti, sei sculture in terracotta e bronzo, e una serie di disegni) che documentano ad alto livello, e in modo soddisfacente, le principali fasi della ricerca del maestro.

Donna seduta con chitarra, 1938

Felice Casorati
Donna seduta con chitarra, 1938
Olio su tela - Dim: 119 x 79 cm

Ritratto di Signora  o ritratto della sorella Elvira, 1907

Felice Casorati
Giannina, 1932
Olio su tela - Dim: 75 x 52 cm

L'elegante e raffinato "Ritratto di signora (ritratto della sorella Elvira)", la prima opera di Casorati esposta alla Biennale di Venezia nel 1907, inaugura il percorso espositivo.
Non ci sono quadri dei primi anni '20 ma c'è un raro "Profilo di donna" (1922) di plastica evidenza dipinto a olio secco su carta. Con la stessa tecnica è realizzato un bellissimo "Nudo seduto nello studio" del 1929.
Insieme a dei paesaggi (per esempio "Il giardino di via Mazzini") e delle nature morte, sono soprattutto alcune figure femminili come "Giannina" (1932), di morbida sensibilità tonale, "Donna seduta con chitarra" (1938), uno dei capolavori del pittore, e "Donna con scodella e libro giallo" (1942) a testimoniare la vitalità creativa di Casorati dagli anni '30 alla guerra.
Numerosi sono poi le figure, le nature morte e i paesaggi, a tempera e a olio, della produzione degli ultimi decenni. Tra questi dipinti va segnalato almeno "L'alunno" (1954-55), che fa parte di un trittico che è un rifacimento del famoso "Lo studio", bruciato negli anni 20 al Glaspalast di Monaco di Baviera.
Un'altra opera di notevole interesse è il grandissimo pannello (375 x 190 cm), realizzato dall'artista per il foyer del Teatro Nuovo di Torino nel 1948.
Ci sono infine varie sculture, tra cui il "Suonatore di chitarra" in terracotta e due rilievi in bronzo "Danzatrici" e "Capre", che derivano dalle opere plastiche del teatro privato di Gualino, progettato e decorato da Casorati nel 1923.
La scelta delle opere caratterizza in maniera esemplare le peculiarità della Galleria, diretta da Gianni Mazzoleni e dai suoi figli Davide e Luigi, che con grande coerenza, da oltre vent'anni propongono lavori di eccelsa qualità dei Maestri del Novecento: Balla, de Chirico, Savinio, Morandi, Casorati, Carrà, Campigli, Gentilini, Guttuso, Turcato, Hartung, Lam, Appel, Baj, arrivando fino a Nespolo e Salvo.
Accompagna la mostra un catalogo edito da Mazzoleni Arte Moderna, il cui testo introduttivo è di Francesco Poli.

Informazioni

Felice Casorati. Dipinti, sculture, disegni. 1907-1963


Luogo: Torino - Galleria Mazzoleni
Palazzo Panizza - Piazza Solferino, 2 - Torino

Periodo: dall'11 ottobre 2007 al 15 gennaio 2008

Orari: da martedì a domenica 10.00-13.00/ 16.00-19.30. Chiuso lunedì

Ingresso: libero

A cura di: Francesco Poli

Catalogo: Mazzoleni Arte Contemporanea

Info: tel. 011 534473 - fax 011 538625